Notizie su Malattie Rare e Salute

Notizie dal WEB selezionate dallo Staff di RMR su Medicina, Salute, Genetica, Chirurgia, Malattie Rare, Farmaci, Bioetica e Nuove Tecnologie.

RDD2020 

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

cnr.it
COMUNICATO STAMPA

Il Consorzio SYNGO rilascia la prima catalogazione accurata dei geni che agiscono sulle sinapsi

07/06/2019

Synaptic Gene Ontologies

Il consorzio di ricerca sul cervello riunisce le conoscenze scientifiche nei punti di connessione dei neuroni e, con un lavoro pubblicato sulla rivista Neuron, scopre nuove associazioni con le malattie. Carlo Sala e Chiara Verpelli, ricercatori dell’Istituto di neuroscienze del Cnr, sono membri del consorzio e autori della ricerca

Le sinapsi, le giunzioni che servono come contatti specializzati tra le cellule nervose, sono le unità di elaborazione delle informazioni fondamentali del cervello. 

Leggi tutto: Il Consorzio SYNGO rilascia la prima catalogazione accurata dei geni che agiscono sulle sinapsi

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

ansa.it

Sicurezza alimentare: Oms, dal cibo contaminato 200 malattie

Iss, nel 2018 75mila controlli. Nas,sequestro tonnellate di cibo

Redazione ANSA ROMA 07 giugno 2019 16:31
Oms, cibo non sicuro causa malattie a 600 milioni di persone nel mondo © Ansa   Oggi è la prima Giornata Mondiale della sicurezza degli alimenti. L'Organizzazione Mondiale della Sanità (Oms) stima che gli alimenti contaminati siano responsabili di oltre 200 malattie, dalle diarree infettive a diverse forme di cancro. Il ministero della Salute coglie l'occasione per sottolineare i benefici del cibo sano e sicuro e l'opportunità per tutti di riflettere sulla sicurezza degli alimenti". "Il cibo non sicuro - scrive il ministero - causa nel mondo malattie che colpiscono ogni anno circa 600 milioni di persone e rappresentano un grave onere per la salute umana, in particolare per i bambini e le persone che vivono in regioni a basso reddito oltre che ingenti costi economici".

Leggi tutto: Sicurezza alimentare: Oms, dal cibo contaminato 200 malattie

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

cnr.it

COMUNICATO STAMPA

Pseudomonas aeruginosa: svelato uno dei meccanismi di resistenza agli antibiotici

06/06/2019
Modeling of LecB-Psl interactions favors binding to the side chain of Psl Modeling of LecB-Psl interactions favors binding to the side chain of Psl

L’infezione causata da questo batterio colpisce in ospedale i pazienti immunodepressi: difficile da debellare a causa della resistenza agli antibiotici, può infettare diversi organi. Un team di ricercatori, cui partecipa l’Istituto di cristallografia del Cnr, ha scoperto il ruolo funzionale della proteina LecB nella protezione delle colonie di batteri che causa la persistenza delle infezioni.

Leggi tutto: Pseudomonas aeruginosa: svelato uno dei meccanismi di resistenza agli antibiotici

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

aboutpharma.com

Lea: ora anche i cittadini potranno suggerire (online) gli aggiornamenti

Attivato sul sito del ministro il servizio per richiedere l’inclusione o l’esclusione di prestazioni a carico del Ssn. La procedura aperta anche ad Asl e ospedali, professionisti, aziende produttrici e Regioni

lea

“Da oggi anche i cittadini e le associazioni dei pazienti potranno richiedere al ministero della Salute l’inclusione nei Livelli essenziali di assistenza (Lea) di nuove prestazioni o servizi”. Così il ministro della Salute, Giulia Grillo, ha annunciato oggi su Facebook l’attivazione del servizio online, sul portale del dicastero, per suggerire l’aggiornamento delle prestazioni a carico del Servizio sanitario nazionale (Ssn). “La Commissione nazionale per l’aggiornamento dei Lea, presieduta dal ministero – spiega Grillo – fornirà una risposta, positiva o negativa. Una novità significativa che rende sempre più reale il dialogo con i cittadini e le associazioni”.

Leggi tutto: Lea: ora anche i cittadini potranno suggerire (online) gli aggiornamenti

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

ansa.it

Mini-cervelli prodotti in serie

Svolta nelle neuroscienze grazie a ricercatrici italiane in Usa

Redazione ANSA 06 giugno 2019  18:06
   Dopo un mese di coltura, l'organoide contiene ammassi di cellule che diventeranno neuroni (fonte: laboratorio di Paola Arlotta, Harvard University) © Ansa Sono pronti i primi mini-cervelli umani prodotti in serie per studiare in laboratorio molte malattie neurologiche, come l'autismo e la schizofrenia: ottenuti a partire da cellule staminali, crescono in provetta riproducendo lo sviluppo della corteccia cerebrale e in futuro potranno essere usati anche per testare nuove terapie. Il risultato, che promette di accelerare la ricerca nel campo delle neuroscienze, è pubblicato sulla rivista Nature dai ricercatori dell'università di Harvard guidati dalla biologa italiana Paola Arlotta.

Leggi tutto: Mini-cervelli prodotti in serie