Notizie su Malattie Rare e Salute

Notizie dal WEB selezionate dallo Staff di RMR su Medicina, Salute, Genetica, Chirurgia, Malattie Rare, Farmaci, Bioetica e Nuove Tecnologie.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

askanews.it

Salute, Fenilchetonuria: oggi con la malattia vita “quasi” normale

Diagnosi precoci grazie a screening neonatale obbligatorio e cure

  • SALUTE Lunedì 5 novembre 2018 - 13:26
Salute, Fenilchetonuria: oggi con la malattia vita “quasi” normale

 

Padova, 5 nov. (askanews) – “Ho la fenilchetonuria da quando sono nata, oggi ho 33 anni e sono diventata mamma. La mia vita è un po’ più complessa di quella degli altri, ma posso dire di vivere una vita normale”, racconta Lisa. “Ho 20 anni, ho la fenilchetonuria e studio geologia all’Università”, spiega Francesca. “I miei due figli hanno la fenilchetonuria – dice Ilaria – anche se la gestione dei bimbi non è sempre facile ora so che seguendo correttamente la terapia potranno stare bene tutta la vita”.

Leggi tutto: Salute, Fenilchetonuria: oggi con la malattia vita “quasi” normale

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

ansa.it

Dai lama un vaccino-jolly contro l'influenza

E' uno spray, efficace nei topi contro i virus del tipo A e B

Benedetta Bianco
  
Da un anticorpo scoperto nei lama un vaccino jolly contro l'influenza (fonte: Picryl, Public Domain CC0) © Ansa

   E' più vicino un vaccino-jolly universale contro l'influenza: basato su un anticorpo scoperto in cammelli, dromedari e lama, il vaccino è uno spray nasale che nei primi test condotti sui topi ha dimostrato di combattere con successo i virus influenzali di tipo A e B, i due principali responsabili della malattia negli esseri umani. Messo a punto nella ricerca guidata dall'istituto californiano Scripps e pubblicata sulla rivista Science, il vaccino funziona come una sorta di coltellino svizzero in miniatura, teoricamente in grado di attaccare 60 diverse varianti dell'influenza.

Leggi tutto: Dai lama un vaccino-jolly contro l'influenza

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

popsci.it

Fotofobia da emicrania: efficace la tossina botulinica A

MEDICINA Ott 31, 2018 
 (Reuters Health) – La fotofobia nei pazienti con emicrania migliora dopo le iniezioni di tossina botulinica A. È quanto emerge da uno studio osservazionale americano pubblicato dal British Journal of Ophthalmology. I sintomi di fotofobia e secchezza oculare sono comuni nei pazienti con emicrania, ma pochi studi hanno ad oggi valutato terapie per questi sintomi.

Lo studio
   Anat Galor e colleghi, del Miami VA Medical Center, hanno valutato la potenziale efficacia della tossina botulinica A (BoNT-A) nel ridurre i sintomi di fotofobia e secchezza oculare in una revisione retrospettiva di 72 pazienti, tutti curati con questa tossina.

Leggi tutto: Fotofobia da emicrania: efficace la tossina botulinica A

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

adnkronos.com

Rivoluzione pronto soccorso, ecco i nuovi codici

 SANITÀ Pubblicato il: 03/11/2018 19:58
Rivoluzione pronto soccorso, ecco i nuovi codici

    Codici di triage numerici, che articolano meglio quelli attualmente definiti con i colori e permettono di smistare in maniera più precisa i pazienti; tempi da rispettare meglio definiti e un 'pacchetto' di indicazioni dedicate alla gestione delle situazioni di sovraffollamento. Sono alcune delle novità operative in arrivo per i pronto soccorso italiani, contenute in un documento giunto al termine del suo percorso tecnico e pronto per essere inviato alle Regioni che dovranno mettere in pratica le nuove linee guida, facendole adottare nei propri sistemi sanitari.

Leggi tutto: Rivoluzione pronto soccorso, ecco i nuovi codici

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

ansa.it

Paraplegici tornano a camminare con una stimolazione wireless

Ripristinato il controllo delle gambe paralizzate

Redazione ANSA 01 novembre 2018 14:35

Un nuovo tipo di elettrostimolazione del midollo spinale ha permesso a una persona paralizzata di riprendere a camminare, anche dopo l'interruzione dello stimolo (fonte: EPFL / Jamani Caillet) © Ansa