Notizie su Malattie Rare e Salute

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

  Articolo pubblicato nel 2006 su partecipasalute.it

LA RETORICA DEI COMUNICATI STAMPA

    I comunicati stampa sono uno degli strumenti più comuni attraverso cui i mass media ricevono le informazioni anche in campo medico. Informazioni che vengono poi trasmesse ai lettori o agli ascoltatori.

   L'intento dichiarato di questi annunci è di sensibilizzare il pubblico su problemi di salute che si presume siano ignorati o sottovalutati. L’iniziativa viene presa in genere da società scientifiche o da associazioni di pazienti, in occasione di congressi o di altri eventi che richiamano l’attenzione sull’argomento.

    In molti casi però dietro i firmatari dei comunicati si celano uno o più sponsor che hanno forti interessi commerciali collegati alla malattia di cui si tratta. In questi casi le notizie sono presentate in termini volutamente allarmistici. Lo scopo è quello di far sentire malati anche i sani e aumentare così il numero di potenziali acquirenti del prodotto per combattere uno specifico disturbo.

   La struttura dei comunicati viene poi trasferita, spesso in modo acritico, all'articolo giornalistico o al materiale informativo che arriva al cittadino.

   I comunicati di questo genere si articolano tutti secondo uno stesso schema dettato dalle regole del marketing e adatto a colpire l'attenzione del lettore:

  1. ingigantire il problema affermando che tocca milioni di persone per lo più inconsapevoli
  2. suscitare timori inducendo a credere che i rischi siano gravi, soprattutto se non si interviene tempestivamente
  3. indurre a visite ed esami per creare potenziali malati/clienti.
  4. banalizzare la soluzione, sostenendo che un nuovo prodotto è in grado di risolvere facilmente il problema.

   Per mettere in evidenza questo meccanismo, PartecipaSalute ha ideato un generatore automatico di comunicati stampa. Crea il tuo comunicato e confrontalo con alcuni esempi realmente pubblicati, ti accorgerai che la finzione non si discosta poi molto dal vero.

Prova il generatore »

 

Confronta il tuo comunicato con questi esempi:  [...]

 


Fonte: partecipasalute.it
URL: https://www.partecipasalute.it/cms_2/index.php?q=node/43